giovedì 19 dicembre 2013

L’Ape va senza Registro e Bollo, serve a rendere valido il contratto

L’Ape va senza Registro e Bollo,
serve a rendere valido il contratto
Anche per le locazioni “dichiarate” via web, i relativi allegati, non inviabili con quella modalità, possono essere portati in forma cartacea all’ufficio, senza pagare alcun tributo
testo alternativo per immagine
L’attestato di prestazione energetica, da allegare ai contratti di vendita, agli atti di trasferimento di immobili a titolo gratuito e ai nuovi contratti di locazione, non sconta il Registro, perchè il Tur (Dpr 131/1986) non lo prevede, e nemmeno il Bollo. Lo afferma la risoluzione n. 83/Edel 22 novembre, aggiungendo qualche caso in cui i tributi, per specifici motivi, sono dovuti.

Per capire la necessità del chiarimento è indispensabile ricordare che, dal 4 agosto scorso, è diventato obbligatorio allegare l’Ape agli atti connessi alle descritte operazioni immobiliari, “pena la nullità degli stessi contratti” (articolo 6, comma 3-bis, Dlgs 192/2005, così come modificato dall’articolo 6, del Dl 63/2013). In particolare, il pronunciamento dell’Agenzia è stato sollecitato, in riferimento alla registrazione dei contratti di locazione, con tre domande:
1) il nuovo obbligo comporta il pagamento “a parte” del Registro?
2) l’Ape può essere presentato in copia semplice o necessariamente conforme all’originale?
3) l’attestazione sconta il Bollo?

Il primo passo da fare, quando si parla di imposta di registro, è sfogliare il Tur (articolo 11, Dpr 131/1986). Questo hanno fatto i tecnici del Fisco, verificando che l’Ape non rientra tra gli atti  per i quali vige l'obbligo della registrazione ma, rappresentando semplicemente una parte integrante del contratto, non paga un Registro autonomo.

Sempre a proposito di contratti di locazione, la risoluzione ricorda che i contribuenti tenuti alla registrazione possono optare per la modalità cartacea presso l'ufficio delle Entrate o per quella telematica, attraverso le applicazioni disponibili sul sito dell’Agenzia. “Locazioni web”, “Siria” e “Iris”, però, non consentono di trasmettere allegati. Pertanto, se la scelta è caduta sul telematico, l’interessato potrà presentare l’Ape, in un momento successivo, in forma cartacea insieme alla ricevuta di avvenuta registrazione. Questo in risposta al primo quesito. In entrambe le ipotesi, comunque, per l'attestato di prestazione energetica, non è dovuta imposta di registro.

Un’ipotesi diversa, e in questo caso il tributo è dovuto nella misura fissa di 168 euro, è quella in cui la certificazione in argomento viene portata volontariamente alla registrazione, ad esempio per dare data certa all’attestazione.

Poi, per le altre due domande, un unico riscontro. Infatti, in estrema sintesi, se l’Ape è allegata al contratto di locazione in originale o in copia semplice, non sconta il Bollo. Il perché sta nel fatto che l’attestazione arriva sotto forma di dichiarazione sostitutiva di atto notorio e tali dichiarazioni sono esenti dal tributo (articolo 37, del Dpr 445/2000).

Quando, invece, la copia dell’Ape è accompagnata da una dichiarazione di conformità all’originale di un pubblico ufficiale, il Bollo costa 16 euro a foglio (nota 1 all’articolo 1 della tariffa, parte prima, allegata al Dpr 642/1972).

lunedì 21 ottobre 2013

Appartamenti in affitto è in vendità.


Posted by Picasa

giovedì 17 ottobre 2013

Speciale Sardegna , località Costa Smeralda

SARDEGNA - Costa Smeralda in zona esclusiva, tra Porto Cervo e Porto Rotondo

Bellissimo complesso immobiliare costituito da due ,ville in pietra al grezzo di rispettivi mq 110 e mq 60.Il complesso è disposto su un'appezzamento di terreno alberato
di mq 10.000 con vista mare da tutte le finestre delle abitazioni.
Possibilità di personalizzare gli interni.

lunedì 14 ottobre 2013

Villa in vendita proposta da : EUROIMMOBILI

venerdì 4 ottobre 2013

Speciale cantieri in fase di ultimazione.


Traversetolo - quartiere Monzato


mercoledì 2 ottobre 2013

Basilicanova affittasi appartamenti con giardino o senza


 BASILICANOVA CENTRO nuovo complesso residenziale costruito secondo le nuove normative antisismiche , coibentazione termica e acustica, pannelli solari per ogni unità abitativa , ottimi materiali. 
In palazzina di 6 unità affittasi appartamento posto al primo terra con 177 mq di giardino ,  composto da soggiorno , cucinotto, 2 camere, bagno, cantina e garage
Lo stesso appartamento è disponibile al primo ed al secondo piano (senza giardino). Euro 600
Ottime finiture. NESSUN ONERE DI MEDIAZIONE
                                                                   Fan pages Facebook

martedì 1 ottobre 2013

Basilicanova casa indipendente con piccola area cortiliva

Casa indipendente con piccola area cortiliva in posizione tranquilla composta da, piano terra , soggiorno con angolo cottura , salotto , bagno , piano primo : due camere matrimoniali , bagno,posto auto esterno privato e piccola area perimetrale.
Euro 560

lunedì 30 settembre 2013

Traversetolo appartamento completamente arredato.




Affittasi in zona tranquilla ma vicino 
al centro appartamento al secondo 
piano con ascensore così composto:
soggiorno, cucinotto , loggia ,ripostiglio,bagno, 2 camere matrimoniali, cantinae garage , 
euro 550.

giovedì 26 settembre 2013

Azienda vitivinicola situata nelle prime colline del parmense

Azienda vitivinicola in vendita.
Azienda vitivinicola situata nelle prime colline del parmense, la proprietà è di 19 ettari di terreno di cui 13 ettari coltivati a vigneto, quattro ettari seminativo, due ettari a bosco
L’azienda è ubicata su una piccola collina con bellissima vista panoramica; i fabbricati sono in ottimo stato in quanto di recente costruzione.

I fabbricati sono costituiti da un’abitazione indipendente recentemente ristrutturata e un capannone con tetto in legno lamellare.
Il capannone è di circa 1.800 mq costituito da 650 mq adibiti a cantina di vinificazione, 160 mq adibiti alla pigiatura, 200 mq ad uffici, spaccio aziendale, laboratorio e servizi,
450 mq adibiti a cantina con condizionamento, con temperatura controllata, 320 mq ricovero attrezzi.

Al primo piano 200 mq al grezzo con possibilità di ricavare un’abitazione o altri uffici.
L’uva prodotta mediamente è circa 1.100 quintali annui producendo un vino doc, in alternativa si può produrre di più ma decade la denominazione doc. Per non decadere dalla denominazione doc si possono produrre al massimo 150 quintali di uva per ogni ettaro di vigneto.
Con l’uva prodotta si ottengono 800 quintali di vino.

Il vino viene venduto in parte imbottigliato e in parte sfuso.
Complessivamente sono vendute 110.000 bottiglie, 225 quintali di vino sfuso al dettaglio, 300 quintali di vino sfuso all’ingrosso. Inoltre, viene fatta una lavorazione per conto terzi di circa 1.000 quintali di uva e vengono imbottigliate 80.0000 bottiglie sempre per conto terzi.

Maggiori informazioni in ufficio.  Vendita azienda vitivinicola