Traduttore

giovedì 14 giugno 2012

Confronto tra IMU e ICI.

Confronto IMU / ICI

 

Presupposti del pagamento

Il possesso di:
  • fabbricati
  • terreni agricoli
  • aree edificabili

Quando pagare

Periodicità

L’imposta è dovuta per anni solari proporzionalmente alla quota ed ai mesi dell'anno nei quali si è protratto il possesso; a tal fine il mese durante il quale il possesso si è protratto per almeno quindici giorni è computato per intero. A ciascuno degli anni solari corrisponde una autonoma obbligazione.

Versamenti

Il versamento dell’IMU è effettuato in tre rate:
  • la prima e la seconda rata in misura ciascuna pari ad un terzo dell’imposta calcolata applicando l’aliquota di base e la detrazione da corrispondere rispettivamente entro il 18 giugno e il 17 settembre;
  • la terza rata è versata, entro il 17 dicembre, a saldo dell’imposta complessivamente dovuta per l’intero anno con conguaglio sulle precedenti rate;
In alternativa il contribuente può effettuare il versamento dell’IMU in due rate:
  • la prima rata entro il 18 giugno, in misura pari al 50 % dell’importo ottenuto applicando le aliquote di base e la detrazione;
  • la seconda rata, entro il 17 dicembre, a saldo dell’imposta complessivamente dovuta per l’intero anno, con conguaglio sulla prima rata;

Definizione

IMU

ICI

Abitazione principale Fabbricato iscritto o iscrivibile in catasto come unica unità immobiliare, nel quale il possessore dimora abitualmente e risiede anagraficamente Unità immobiliare iscritta o iscrivibile in catasto (anche come più fabbricati) nella quale il possessore ed i suoi familiari dimorano abitualmente. La dimora abituale si presume coincidente con la residenza anagrafica
Fabbricati equiparati all’abitazione principale direttamente dalla legge Ex casa coniugale del coniuge non assegnatario Ex casa coniugale del coniuge non assegnatario Abitazione dei cittadini italiani residenti all’estero
Fabbricati equiparati all’abitazione principale con potestà regolamentare Abitazioni degli anziani e dei disabili ricoverati in case di riposo o di cura Abitazioni degli anziani e dei disabili ricoverati in case di riposo o di cura Abitazioni concesse in uso gratuito ai parenti in linea retta o collaterale
Pertinenze delle abitazioni principali C/2, C/6 e C/7 nei limiti di una unità per ciascuna delle categorie catastali Disciplina dettata dagli artt. 817 e 818 del codice civile, senza limiti, salvo diversamente disposto dal regolamento comunale
Posta un commento